Varietà Mirtillo Gigante Americano

varietà-mirtillo-gigante-americano Esistono diverse specie e varietà di mirtillo, una di queste è il mirtillo nero europeo (Vaccinium myrtillus) che nasce spontaneo in Italia e che troviamo su Alpi e Appenino settentrionale e centrale. A causa del suo particolare habitat naturale e delle sue ridotte dimensioni per la coltivazione viene preferito il mirtillo gigante americano (Vaccinium corymbosum), dall’arbusto molto più vigoroso e dai frutti più grandi. Entrambi hanno importanti proprietà antiossidanti, il sapore differisce leggermente per il grado di acidità e di aroma che risulta molto accentuato nel mirtillo spontaneo europeo mentre in quello gigante americano è più dolce e presenta una polpa più chiara. Entrambi possono essere consumati freschi o vengono utilizzati per marmellate e sciroppi. Il mirtillo matura in estate e soprattutto le varietà mirtillo gigante americano necessità di terreni acidi.

Di seguito alcune tra le più importanti varietà di mirtillo gigante americano coltivate, divise per periodo di maturazione:

 

Precoce – Varietà mirtillo gigante americano

EARLYBLUE: Pianta vigorosa, produttiva, a portamento eretto e resistente alla rottura. Il frutto è di medio-grande pezzatura di colore blu chiaro, dalla polpa morbida e dal sapore delicato. Varietà molto precoce.
BLUETTA: Arbusto molto resistente al freddo invernale, capace di sopportare anche i -35°C. Pianta di medio vigore a sviluppo lento, produttività media. Deve essere potata con cura per mantenere la resa. I mirtilli sono medio-piccoli e di colore scuro, la raccolta meccanica risulta difficoltosa.
DUKE: Varietà resistente e vigorosa, molto produttività, può arrivare ad 1,5 m di altezza. Fiorisce in ritardo ma matura presto, evitando possibili gelate tardive. La distribuzione dei frutti ne favorisce la raccolta sia meccanica che manuale, pezzatura media e ottima qualità. Il gusto migliora dopo la refrigerazione e tende ad essere insipido se raccolto in ritardo, ottima conservabilità. E’ tra le varietà precoci più apprezzate.
PATRIOT: Cespuglio di media produttività e di medie dimensioni, alto circa 1,2 m. Il frutto è di grandi dimensioni, di colore blu scuro e con polpa di ottimo sapore. Buona resistenza al gelo invernale e buona adattabilità a diversi tipi di suolo. I rami sono flessibili e tendono a piegarsi sotto la neve abbondante, è sensibile alle gelate primaverili a causa della sua fioritura precoce. In autunno ha un’ottima funzione ornamentale per il particolare colore delle foglie.
SPARTAN: Pianta a portamento eretto che può raggiungere anche 1,8 m di altezza. Produttività buona, il frutto è grosso con polpa consistente e di eccellente sapore. Fiorisce in ritardo ma matura presto, evitando così danni dovuti al freddo. Necessita di terreni drenati e fertili ed è possibile la raccolta meccanica.
MISTY: Varietà a portamento eretto, pianta vigorosa e molto produttiva. Il mirtillo è di medie dimensioni, colore chiaro e compatto.

Intermedia – Varietà mirtillo gigante americano

BLUERAY: Arbusto resistente di buon vigore e molto produttivo, altezza massima circa 1,8 m. I rami molto flessibili sono resistenti ai fenomeni di cracking. I frutti sono grossi, profumati e di buon sapore. Epoca di raccolta medio-precoce. Necessita di una adeguata potatura per evitare che la pianta vada in eccessiva produzione diminuendone la qualità e indebolendo la pianta.
BLUECROP: E’ una delle varietà mirtillo gigante americano più diffuse per la sua adattabilità a diversi tipi di suolo e per l’ottima produttività. Pianta vigorosa che può raggiungere 1,8 m di altezza, buona resistenza al freddo e ai ritorni di gelo, è consigliata una potatura regolare. Il frutto è medio-grande, con polpa consistente, aromatica e di buon sapore.
BERKELEY: Cespuglio dalla vigoria medio-elevata a portamento espanso, produttività elevata. Si adatta bene a diversi tipi di suolo. Frutto di grosse dimensioni, polpa consistente e sapore buono, adatto per il consumo fresco o per la conservazione in celle refrigerate. Si deve prestare attenzione nella potatura per mantenere la forma del cespuglio.
NORTHLAND: Arbusto di altezza moderata (1,2 m) molto resistente al freddo. I rami tendono a piegarsi sotto la neve pesante. Intensa produttività che richiede però un’adeguata potatura annuale. Mirtillo di medie dimensioni e dal sapore dolce, ideale per il consumo fresco.
TORO: Pianta di buona resistenza e produttività, con mirtilli di grandi dimensioni che maturano in maniera uniforme. Può raggiungere 1,8 m di altezza. Buon contenuto zuccherino e acidità.
DRAPER: Questa varietà ha portamento eretto ed è molto produttiva. Permette la raccolta meccanica, il sapore è molto buono ed è ideale per il mercato fresco.
CHANDLER: Arbusto vigoroso a portamento leggermente espanso che può raggiungere i 2 m. I frutti sono di pezzatura molto grossa e dal buon sapore. Periodo di maturazione molto lungo, adatto per la raccolta a mano.
BRIGITTA BLUE: Pianta vigorosa ed eretta, produttività mediocre. Frutto di grande pezzatura con elevate caratteristiche di conservabilità in celle frigorifere. La pianta sopporta poco il freddo e ha difficoltà di impollinazione.
BLUEJAY: Cespuglio vigoroso che cresce rapidamente, alto anche 2,1 m. Produttività buona e mirtilli di medie dimensioni di alta qualità che possono essere raccolti meccanicamente, sapore buono.
GOLTRAUBE: Pianta vigorosa a portamento eretto, produttività buona. Frutto di medie dimensioni dal buon sapore, i rami rispetto alle altre varietà sono di colore giallo chiaro.
BLUEGOLD: Mirtillo di maturazione medio-tardiva, crescita lenta che può raggiungere 1,2 – 1,5 m di altezza, ottima resistenza al freddo e produttività elevata. Il frutto è di medie dimensioni dal sapore acidulo e leggermente dolce, ideale per la vendita commerciale in quanto ha una buona durata. La maturazione è concentrata in un breve lasso di tempo e la qualità è molto alta.

Tardiva – Varietà mirtillo gigante americano

BURLINGTON: Arbusto vigoroso dal portamento eretto e facile da coltivare. E’ una delle varietà più alte arrivando anche a 2,4 m. Ha una eccellente resistenza al freddo ed è molto produttiva, il frutto è di piccole dimensioni ma si conserva molto bene in celle frigorifere. Se non potato correttamente questo mirtillo può andare in produzione biennale.
DARROW: Pianta di media vigoria a portamento eretto di altezza intorno a 1,5 m. Limitata resistenza ai freddi invernali, produttività elevata e costante. Frutti molto grossi che si prestano egregiamente per il consumo fresco. Sapore aromatico leggermente acidulo con polpa consistente e profumata.
COVILLE: Mirtillo a portamento eretto di medio vigore, produttività buona. Frutto di grandi dimensioni e polpa consistente, buon sapore aromatico e leggermente acidulo che si presta egregiamente al surgelo.
LEGACY: Arbusto a portamento mediamente espanso, poco tollerante al freddo invernale. Pezzatura del frutto media e dal sapore gradevole, con predisposizione alla conservazione.
LATEBLUE: Cespuglio molto vigoroso a portamento eretto, produttività medio-elevata. Frutto di medie dimensioni, con polpa consistente, profumata e di buon sapore.
ELLIOT: Pianta molto resistente al freddo invernale, vigorosa, a portamento eretto e che può superare i 2 mt di altezza. La produttività è elevata e costante, il frutto è di medio-piccole dimensioni dalla polpa consistente, poco aromatica e dal buon sapore.

Commenti chiusi